Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Approfondimenti di analisi strumentali applicate

Oggetto:

Anno accademico 2006/2007

Docente
Manuela GIORDANO (Affidamento)
Corso integrato
Crediti/Valenza
5
SSD dell'attività didattica
AGR/15 - scienze e tecnologie alimentari
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

riprendere le tematiche di chimica analitica strumentale considerando le tecniche più avanzate applicate all’analisi degli alimenti sia nell’industria che nei laboratori di analisi.
Oggetto:

Programma

1.Principali tecniche di preparazione del campione nell’analisi alimentare
2.Dall’estrazione semplice all’estrazione in controcorrente alle tecniche cromatografiche: TLC, PC, GC.Rivelatori. Analisi qualitative e quantitative. Applicazioni.
3. Cromatografia liquida ad alta prestazione (HPLC). Colonne, rivelatori. Applicazioni.
4. Tecniche cromatografiche speciali: cromatografia ionica, cromatografia ad esclusione dimensionale, elettroforesi capillare. Applicazioni.
5. Spettrometria di massa e tecniche cromatografiche accoppiate. Applicazioni.
6. Spettro elettromagnetico. Legge Lambert-Beer.
Spettrofotometria UV-Vis, spettroscopia infrarossa. FTIR e FT-NIR.
7. Spettroscopia di assorbimento atomico, cenni di spettrofotometria di emissione atomica. Fotometria a fiamma, con eccitazione a plasma.
8. Cenni sulla Risonanza Magnetica Nucleare.

Esercitazioni
Nell’ambito delle tecniche di preparazione del campione: Estrazione mediante SPE di antocianidine da bucce di uva rossa e loro preparazione per HPLC.
Estrazione di aromi da matrice alimentare mediante SPME e loro analisi al GC-MS.
Visita laboratorio esterno
Visita laboratorio esterno

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

R. Cozzi, P. Protti, T. Ruaro, Analisi Chimica Moderni Metodi Strumentali, Zanichelli, Bologna, 1996.
F. Tateo, Lezioni di Chimica Analitica Strumentale, vol. 1, I.S.U., Milano, 1997.
Appunti di lezione.
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 08/10/2007 13:38
Location: https://www.sta.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!