Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Sistemazioni idraulico forestali

Oggetto:

Anno accademico 2006/2007

Docente
Stefano FERRARI (Affidamento)
Corso integrato
Corso di studi
Non indicato
Anno
Non indicato
Crediti/Valenza
5
SSD dell'attività didattica
AGR/08 - idraulica agraria e sistemazioni idraulico-forestali
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Fornire le conoscenze di base sul movimento dell’acqua in alvei a pelo libero e sulla trasformazione afflussi-deflussi, sulle tecniche di difesa e di sistemazione dei bacini idrografici naturali minori.
Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Conoscenza delle basi teoriche per l’interpretazione dei fenomeni idraulici nei corsi d’acqua minori e dei criteri di intervento.
Oggetto:

Programma

1)Idraulica delle correnti in moto stazionario-I
a)definizione di sezione trasversale e dei parametri idraulici relativi; estensione del teorema di Bernoulli ai canali a pelo libero;
b)resistenze al moto localizzate e distribuite;
c)assegnazione della scabrezza.
2)Idraulica delle correnti in moto stazionario-II
a)energia specifica e stato critico;
b)profili in moto stazionario – scala delle portate;
c)misure di portata: bocche a battente, stramazzi e metodo correntometrico.
3)Idrologia - I
a)definizione di bacino idrografico; grandezze idrologiche e bilancio idrologico;
b)strumenti di misura, raccolta ed elaborazione dei dati idrologici: definizione di rischio e cenni alla mappatura delle aree in ambito PAI;
c)trasformazione afflussi-deflussi e metodo razionale in base ai parametri morfometrici e loro determinazione (sviluppati nell’esercitazione no. 3)
4)Sistemazioni idraulico-forestali - I
a)trasporto solido al fondo e portata formativa;
b)caratteri identificativi delle lave torrentizie;
c)criteri generali di correzione del torrente: sistemazione a gradinata e a cunettone.
5)Sistemazioni idraulico-forestali - II
a)tipologie di opere di difesa trasversali e longitudinali; criteri di verifica di stabilità;
b)frane (secondo Varnes); verifica di stabilità globale; tipologie di intervento;
c)valanghe: identificazione e criteri di difesa.

Esercitazioni

1)Rilievo, rappresentazione e calcolo elementi di un tronco d’alveo con corrente in moto permanente.
2)Problema di progetto e di verifica di una sezione in moto uniforme.
3)Determinazione dei parametri morfometrici di un bacino e valutazione orientativa della portata di progetto.
4)Determinazione della portata formativa di un tronco d’alveo.
5)Determinazione della pendenza di correzione, sistemazione a gradinata e dimensionamento idraulico di un cunettone.

Alle esercitazioni in aula si accompagna una uscita di mezza giornata per il rilievo di un tronco di alveo e l’esecuzione di una curva granulometrica alla chiusura di un piccolo bacino allo scopo di ottenere gli elementi per le esercitazioni no. 4 e 5. Le esercitazioni devono essere raccolte in un quaderno da presentare all’esame.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Vito Ferro, La sistemazione dei bacini idrografici, McGrawHill, 2002.
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 18/06/2010 09:01
Location: https://www.sta.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!